mercoledì 5 giugno 2013

L'OMOLOGAZIONE DEL FASHION E IL LIfE SHARING

Quando mi sono laureata sapevo che sarei finita a scrivere per campare. Ne ero consapevole sin dal primo anno di università, anche se non ero credibile perchè avevo i capelli rosso fuoco con la frangetta e mi vestivo perennemente da Leoncavallo es mì casa ; mi appendevo pupazzi e cose varie ai vestiti e alle borse, e giravo quasi sempre per concerti e robe crastissime. Volevo scrivere di cinema, sì la mia intenzione era quella di diventare un critico cinematografico, ed ero anche presa bene, del tipo: lo sai vero che le porte aperte in questo settore sono già tre in croce e se ti butti solo sul cinema c'è a malapena la serratura? Sì lo sapevo, infatti ho invertito rotta. Come sia arrivata al fashion blog (che poi non so mica se mi piace tanto sta definizione, mah) non lo so ancora, sta di fatto che un giorno è scattata la molla e sono qui. C'è una cosa però che mi  provoca un'allergia letale: l'omologazione. Cosa mi fa sorridere e dire anche un po' dai ma basta quando vedo certe bislaccherie.





1-Apprezzamenti originali come regalare i baci perugina a San Valentino tipo: sei il top (declinato a toooop, toppissima, sei la top, che top, super top) oppure faiga ( perchè la a??), o ancora tanta roba (alla consolleeee Mimmo Amerelli!)

2-Le scarpe da combattimento anche per andare dall'ortolano ( tacco 18 e plateau 9), come se al posto dei rapanelli voleste attirare l'attenzione sulle Lita JC. Pigliate sta rucola e sia finita lì no?

3-Il tutto abbinato che nemmeno il completo della cresima. Fluo con fluo con plexy con neon.

4- I pantaloni codice a barre. Beh vanno di moda le righe, è normale, li vendono da Max Mara ma anche da Jiian Xiao Minc in Piazza del mercato. Non stanno bene manco a Belen.

5- Arruolamento estremo. Se non hai almeno un capo camouflage o camu (che quando l'ho letto mi stava venendo una colica renale dal ridere) non sei nessuno. A parte che si chiama mimetico.

6- Il basketball hat e gli occhiali specchiati che han fatto Quarto Oggiaro fino a ieri adesso fanno giusto? Per me al massimo arrivi a Comasina. O uno o l'altro.

7-Studiare fotografia per immortalare i macarons giallo-verde-fragola-mou da Ladurèè.

8- Il cappello a tutti i costi: a falda larga, stretta, turbante, di paglia, perchè se hai qualcosa sulla (non nella) testa ti senti figo.

9-Il live sharing non mi dispiace in quanto tale, anche io immortalo e vi mostro ciò che vedo, ma il bidet di casa con la pietra pomice vi giuro che mi ha mandato ai pazzi.

10-Cibarsi. Così in generale dico è: durante la settimana della moda non mangia nessuno, tutti a correre a destra e sinistra, ai party idem  ( e come dice la Del Pasqua di Fashion Politan ci sono solo le mangia panini che non centrano una mazza con l'evento, ma scofanazzano l'inimmaginabile!).

11- Ultimo, ma non per ultimo, perchè non appena mi vengono in mente altre cose (ce ne sono migliaia) integro prontamente, c'è la foto tra le cosce sfondo mare blu con particolare sul laccetto fuxia del bikini. Ma basta, guardiamo da un'altra prospettiva?


55 commenti:

  1. E finalmente qualcuno che lo dice! Aggiungerei un consiglio: smettere di prendersi troppo sul serio, perché le "faighe" vere hanno il senso dell'umorismo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora io sono fAiga?! *-* non mi prendo mai sul serio.

      No, comunque seriamente io sono preoccupata da questa piaga sociale. Avrai notato che in qualità di fashion blogger sono un po' anomala. Sì, insomma, io sono la fashion blogger terrona che si scofana di friselle e che se ne sbatte di party esclusivi per fare numero. Se si parla di lavoro ok, ma se devo farmi 1000 km per farmi una foto con Magioglio, anche ciao, me ne sto a casa mia che sto meglio e c'ho pure la vista mare.

      Sto cercando, appunto, un nuovo termine per indentificarmi/ci. Come possiamo chiamarle le fashion blogger-non-c'ho-sbatti?! Life shaper mi piace. L'ho scoperto da poco e mi ci ritrovo. Ultimamente mi sento sempre più lifestyle blogger, sono sincera.

      Bacio enormissimo <3
      ENTROPHIA.IT

      Elimina
  2. ahahahah..come al solito mi fai morire!!! Concordo con te ma i pants a righe mi piacciono tanto ed amo i cappelli di tutti i tipi sin da bambina..metterei i feltri anche ad agosto! :P
    P.S. Ah e io durante le fashion weeks mangio come se non ci fosse un domani! :)
    Giulia

    New post: http://giuliagalettibeer.wordpress.com/2013/06/05/god-save-the-queen-exhibition-by-gianluca-ruggeri-outfit/

    Partecipa al giveaway di Persunmall sul mio blog: http://giuliagalettibeer.wordpress.com/2013/06/01/persunmall-jewelry-giveaway/

    RispondiElimina
  3. Sono assolutamente d'accordo... io non sopporto neppure le foto con le labbra a papera (o a "bacio" o come le volete chiamare!) che ormai tutte si fanno! Ho capito che esalta lo zigomo, ma viene anche la faccia da scema!
    E sulle foto del cibo... vogliamo parlare del fatto che a fotografare piattate di salumi-carbonara-cinghiale-lasagne ecc sono sempre quelle magre come un chiodo? E ci credo, mentre io magno, lei scatta la foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io le chiamo foto a sfintere anale di gallina, ma son grezza...
      Poi le foto pornofood sono bellissime, la gente ormai pensa più a farsi vedere che a mangiare. Ma cavolo goditi la serata, e se anche non hai la foto del pollo al curry in crosta di cioccolato si sopravvive, o no?!?!?

      Elimina
    2. Come quelli che ai concerti, eventi, serate ecc, passano tutto il tempo a fotografarsi e fotografare e fare filmati, senza godersi niente... che poi se non condividi tutto con tutti sui social è come se non fosse successo!

      Elimina
  4. Ma cara come si fa a non amarti, riesci sempre a dire in modo ironico ma diretto la verità delle cose. Purtroppo però, come hai sottilineato tu, il mondo del blogging o almeno così traspare, è la patria dell'omologazione ed il fenomeno "preoccupante" è in continua crescita!!

    RispondiElimina
  5. In realtà Guapita c'è una risposta a tutto questo ed è l'intenzione. Se tutte queste cose, che possono risultare fastidiose, fossero fatte da una persona ironica o comunque con ironia e leggerezza le leggeresti diversamente. Questo per dire che molto spesso ci sono delle cose che sembrano "cattive" solo perchè le abbiamo assimilate a tipologie di persone che "ci credono".

    RispondiElimina
  6. No ma già stamattina leggendo l'articolo che avevi pubblicato su FB mi sono scompisciata, ma la versione integrale mi ha dato la botta finale !!! Fossi un uomo ti sposerei hahahahahahahah :-)
    New POST
    EIDESIGN GLAMOUR
    EIDESIGN GLAMOUR facebook fan page

    RispondiElimina
  7. è quello che mi sorperende ogni volta, noi siamo la patria dell'omologazione e non potrebbe essere altrimenti. Quanto ci si può omologare? Io ammetto di essere una attratta dai trend, ma c'è modo e modo e sull'occhiale ti do piena ragione. Io li odiavo già negli anni '80 quando impazzavano... Quando li ho rivisti ho detto no. Certo, se capitasse il paio figo che convince è un'altra storia, ma all'estero, per quante similitudini ci siano fra blogger, trovi sempre qualcosa di molto personale che poi è quello che rende un blogger interessante da sequire. E i commenti fatti con copia/incolla? Io ho deciso che è meglio pochi ma buoni. Sarò anacronistica in questo paese, ma preferisco distinguermi anche a scapito della popolarità!

    RispondiElimina
  8. ahahahah giuro che io non ce la posso fare a leggere i tuoi post, sei uno spasso!!! un bacio
    LA MODE OUI C'EST MOI
    FACEBOOK
    BLOGLOVIN
    TWITTER

    RispondiElimina
  9. Guarda che essere originali è una faticaccia eh!
    E poi mica tutte ci riescono bene :P
    Il mimetico me lo hanno rovinato un po' ma ora mi è più facile trovare in giro qualche capo così.
    Odio ovviamente quelle magliette /pantaloni/ giacche mimetiche con stelline cuoricini e brillantini.
    Aiuto.
    Puff

    RispondiElimina
  10. In modo super divertente hai detto tutta la verità :D Ti adoroo

    Let It Be

    RispondiElimina
  11. ahahahahah ti adoro!!!

    http://heel12.wordpress.com/2013/06/05/laquila-artfashion-design/

    RispondiElimina
  12. Non voglio giustificare perchè certe cose irritano anche me, figuriamoci se le faccio, ma capisco che le ragazzine più piccole per imitare altre ragazze, che queste cose le hanno fatte, le ripropongano. Un fenomeno che esiste da sempre, solo che ora grazie al web fa più scalpore.

    http://lovedlens.blogspot.it/
    M.

    RispondiElimina
  13. mi fai morì dal ridere!! ahaha


    http://www.bluenailgirl.com/2013/06/gucci-chimeforchange-concert-fashionblogger-bluenailgirl-milano-london.html

    RispondiElimina
  14. Eh in effetti condividiamo un sacco delle tue idee sulle bislaccherie!!
    Però si sa che i gusti son gusti..quindi se chi lo fa è convinto della sua scelta bene, nel caso contrario se lo fa per emulare qualcuno il problema non è tanto il tacco o la riga, ma il fatto che non sappia trovare una sua strada personale!

    XOXO

    Marci&Cami

    Paillettes&Champagne

    RispondiElimina
  15. aahahha impossibile darti torto!


    Kiss ♥
    BecomingTrendy | Follow me on FB & Bloglovin'

    RispondiElimina
  16. è vero sono luoghi comuni e talvolta sono esagerati... le righe si vedono dappertutto e io il mio blog l ho omaggiato ai macarons...è vero a volte dovremmo un po uscire dagli schemi

    RispondiElimina
  17. aahahhahaahahha. post meraviglioso! Sono pienamente d'accordo con te..
    Daniela
    kaosmagazine.it

    RispondiElimina
  18. ah seee... una sacrosanta risata, che solo tu potevi farmi fare! <3

    RispondiElimina
  19. Concordo perfettamente con te, Guapita, tranne che pe il tutto abbinato...anche io non avrei mai immaginato di fare la fashion blogger, ma sono sempre stata una manica degli abbinamenti (lingerie, abiti, accessori, ecc.) :)

    Torna a trovarmi sui miei blog

    Travel and Fashion Tips

    Dieta e Nutrizione

    Le ricette di Anna e Flavia

    RispondiElimina
  20. Con quegli occhiali sei troppo il toooooop! :P
    Vabbè, stupidate a parte, credo che l'italiano sia abituato ad omologarsi (mi ricordo che un mio professore alle superiori diceva sempre che gli italiani all'estero li riconoscevi perchè erano tutti vestiti uguali!), inoltre è più facile "fare come fanno gli altri" che magari cercare di essere un pò più se stessi e rischiare di venire derisi o additati come strani...

    RispondiElimina
  21. No, senti, te mi devi assolutamente giurare che "camu" e la foto della pietra pomice esistono sul serio perché mi sono quasi ribaltata dalla sedia dal ridere.... Anche se a pensarci bene ci sarebbe da piangere -.-'

    Post simpaticissimo e veritiero!

    Baci,

    Eleonora | GOMITOLOBLU

    RispondiElimina
  22. Concordo pienamente con te, con i due punti del camouflage e dei macarons hai vinto. Pensa io non ho neanche un pezzo "mimetico" nell'armadio e odio i macarons!!
    Alessandra
    www.alessandrastyle.com

    RispondiElimina
  23. E sarebbe anche ora di guardare ad un'altra prospettiva!
    Post ironico che fa ridere... ma è la verità!
    marti

    RispondiElimina
  24. ahahhaah sono d'accordissimo cara!bacione

    RispondiElimina
  25. Sono d'accordo con te, sei bravissima !!!!!!
    Fashion Mommy

    RispondiElimina
  26. Ah ah ah! Mi hai fatto mori dal ridere!
    Alessia
    THE CHILI COOL
    FACEBOOK
    Video Outfit YOUTUBE
    Kiss

    RispondiElimina
  27. eh io non sono d'accordo per niente, amo il mimentico, il neon, ho preso proprio oggi gli occhiali a specchio, se mi piacciono che ti posso dire? ehehe non è che se un trend piace è perché si è caproni, esiste il gusto personale, ad esempio odio le Lita e la fantasia Galaxy; ad ognuno il suo ;)
    non capisco il voler aver per forza la verità in tasca. non mi riferisco a te, dico in generale..ah dubito che chi scatta la foto ad un concerto e la condivide vuol dire che non si è goduto la serata, dai sù..eheheh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh certo, anche io scatto delle foto se vado ad un evento o ad un concerto, ma magari per 30 secondi in tutta la serata. Nel mio commento mi riferivo a chi passa TUTTO il tempo a scattare fotografie, filmati e aggiornare Facebook e/o Twitter (e ne conosco, di persone così!)

      Elimina
  28. Ahahahahahah che risate che mi faccio con i tuoi post!
    Torna presto a trovarmi su Cosa Mi Metto???
    Enter Colorswitch cases giveaway!

    RispondiElimina
  29. Ok, allora io non sono nessuno non ho un capo mimetico (lo odio), anzi uno ce l'ho, un bracciale inviatomi di stramacchio da un'azienda che non so manco dove sia finito. Non ho un pantalone a righe, anche se mi piacciono...ma non ho ancora avuto il coraggio di infilarlo sui miei coscioni, non ho manco un telefono decente con cui condividere mille mila cose al giorno su fb, odio il cappello da basket e gli occhiali specchiati,
    mangio come una porca (così dice il mio fidanzato) tutto il giorno, e della foto delle cosce al mare non se ne parla proprio! è la parte che più odio di me :P
    ok, ora che faccio? lo chiudo il mio blog? XD

    Diamanti Sul Sofà

    RispondiElimina
  30. Insomma,hai fatto il decalogo delle regole fashion di Enzo Miccio e Carla Gozzi....che Dio ce ne scampi e liberi.La moda è sovvertire le regole :)

    RispondiElimina
  31. io ti amo, davvero!!!!
    in alcuni, devo, ammettere, mi ci ritrovo anche io ahha
    the baG girl
    www.thebag-girl.blogspot.it

    RispondiElimina
  32. I fuseaux a righe (li chiamavamo cosi' e non leggins) spaccavano già nel lontano 1990 (come sono vecchia), li avevamo tutte.... Il mimetico (ora si chiama camouflage), andava di moda già 12 o 13 anni fa..... Il tubino nero ora si chiama LBD (little black dress), le ruches erano i volant, e chi più ne ha più ne metta..... Le mode comunque ritornano sempre prima o poi...........(cambiano i termini per identificarli). Peccato che quando portavo i fuseaux a righe pesavo 25 kg di meno, ora non ci entrerebbe manco un piede.... AHAHAHAHAH . Ciao Guapy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero Marianna c'è ormai la moda di rinominare tutto al fashion estremo, e a volte, diciamolo, che pietà! ahahaha un bacione e torna ancora qui che ti aspetto!!

      Elimina
  33. You made some good points there. I looked on the internet to find out
    more about the issue and found most individuals will go along with your
    views on this site.

    Here is my blog post :: bridal hair and makeup

    RispondiElimina
  34. Il punto 9, sul bidet di casa con la pietra pomice, mi ha fatto davvero morire dal ridere! Purtroppo è così!
    Baci

    Dora @ Dora Fashion Space

    RispondiElimina
  35. Ahahahah sto morendo dal ridere :-P
    Ho riletto tutto 3 volte :D
    .. per fortuna che non tutte (spero) siano così ... !

    ♥ NEW POST: Gelogustando e via ... !
    ♥ GIVEAWAY: on PersunMall! Ti Aspetto!
    ♥ Facebook

    RispondiElimina
  36. E' da u po' di tempo che leggo il tuo blog e mi piaci da impazzire. Sei in grado con la scrittura di risollevare giornate intere, quelle giornate schifose che ti capitano così. Poi dici: vado a vedere se Guapita ha scritto qualcosa così so di ridere. Scrivi benissimo, sei bellissima, solare, divertente, sei una bomba. Resta sempre come sei ti prego perchè sei rara. un bacio

    RispondiElimina
  37. Questo post mi ha fatta morire dal ridere, purtroppo quello che hai scritto è vero!

    Only Shopping Blog

    RispondiElimina
  38. con i pantaloni codice a barre ti sei superata!! sei una comica! sahahahah

    RispondiElimina
  39. sante parole! peccato che se pubblico qualcosa che prevede (anche solo lontanamente) l'utilizzo di una sinapsi non c'è lo stesso entusiasmo di una foto di una borsa.... se ti fermi a pensare la cosa è davvero deprimente......! cmq... "sei tooooop" ahahahahahahah

    Federica
    La ragazza dai capelli rossi

    RispondiElimina
  40. Beh nulla da obiettare: fila tutto liscio e concordo su tutto ;-)
    "Alla consolle...." ahahah!

    Eli | The Gummy Sweet

    RispondiElimina
  41. Ah ah ah ti lovvvvvvo con 16 "vvvv", voglio la foto del bidet...ne ho bisogno! hai ragione scrolliamoci di dosso sta serietà! e spendiamoci una risata

    RispondiElimina
  42. ahahahhahaha concordo! mi hai fatto troppo ridere!

    RispondiElimina
  43. Posso fare un aggiunta?
    12-Abuso di definizioni di colori di scarpe/vestiti.
    Quello che prima era universalmente un marrone ora è color:
    -TESTA DI MORO
    -GHIANDA
    -MOUSSE AL CIOCCOLATO
    -CACCA DI CANETOPO DELLA FASHION BLOGGER

    Baci
    E.

    RispondiElimina
  44. Di una cosa son certa, che con te non ci sarà mai omologazione! Sei troppo originale, simpatica, molto ironica, talvolta geniale nelle tue affermazioni.

    RispondiElimina
  45. ahhaha ami hai fatto morire! troppo vero... posso dirtelo? SEI TOP! AHAHAHAHAH
    Follow
    thefashiontwice.com
    Trend Alert : Kandee Shoes !

    RispondiElimina
  46. Direi che concordo su tutto in pieno!! Che poi dopo averti conosciuta ho letto questo post immaginandomi la tua voce, ed è stato uno spasso :D
    Ciaoo!!

    RispondiElimina

Grazie alle guape e ai guapi di essere passati da qui!